L’impegno di tutti, per viaggiare sereni

L’impegno di tutti per viaggiare insieme in sicurezza

Alcune regole di comportamento da rispettare a beneficio della propria salute e di quella degli altri.

I comportamenti

Come previsto dalle nuove disposizioni di legge, a partire da lunedì 10 gennaio, per l’accesso e il viaggio a bordo del trasporto pubblico è obbligatorio essere in possesso di Super Green Pass.

L’obbligo di Green Pass/Super Green pass non è invece previsto per gli studenti delle scuole primarie e secondarie a bordo dei servizi scolastici: Scuola Bus e altri servizi scolastici specificatamente dedicati, provinciali ed urbani, come ad esempio tutte le navette identificate con la sigla SC.

Si ricorda che durante il viaggio a bordo di tutti i mezzi pubblici, autobus, metropolitana, funicolari, ascensori, ferrovia a cremagliera, ferrovia Genova Casella e Navebus, è obbligatorio indossare la mascherina FFP2 coprendo correttamente naso e bocca. L’obbligo vale per tutti i passeggeri, compreso sui servizi scolastici.

Consigliamo di limitare al minimo le conversazioni al cellullare e di mantenere un tono di voce moderato, così come di evitare di consumare cibi e bevande a bordo al fine di non abbassare mai la mascherina.

Su Bus e Metropolitana si possono occupare tutti i posti a sedere.

In particolare è necessario prestare attenzione all’utilizzo delle porte. Accediamo in modo ordinato e composto alla porta posteriore destinata alla salita e utilizziamo quelle centrali per la discesa.

Osservare e rispettare la segnaletica informativa e di gestione dei flussi, sia in superficie che in metropolitana e negli impianti verticali.

Prima di salire a bordo, raccomandiamo di disinfettare le mani per mantenere l’efficacia delle sanificazioni effettuate ogni giorno, su tutta la rete, con prodotti specifici che garantiscono benefici prolungati.

 

Viaggiare in bus

I tempi di viaggio potrebbero aumentare ed è necessario programmare gli spostamenti tenendo conto di questa nuova realtà. L’APP AMT è un valido aiuto per conoscere i transiti in tempo reale e recarsi alla fermata solo a ridosso dell’arrivo dell’autobus.

L’Azienda tuttavia monitora costantemente l’affluenza su tutta la rete e, allertata dall’autista, può intervenire tramite il Centro Operativo e modificare il servizio rapidamente, per risolvere la criticità.

Per garantire un efficace ricircolo dell’aria a bordo dei bus, alcuni finestrini, indicati da appositi adesivi, devono sempre rimanere aperti; AMT chiede la collaborazione di tutti nel rispetto di questa prescrizione molto importante per la sicurezza.

La salita avviene dalla porta posteriore e la discesa dalle porte centrali. Il rispetto delle porte è fondamentale per gestire al meglio i flussi.

 

Nelle vetture più piccole, destinate principalmente alle linee collinari, l’unica porta attiva è quella posteriore e l’accesso deve avvenire solo dopo aver fatto scendere i passeggeri, prestando attenzione alle distanze.

A garanzia della continuità del servizio, sui bus l’area di guida è stata delimitata, non è consentito parlare con il conducente e non è possibile l’accesso dalla porta anteriore.

 

Viaggiare in metro e sugli impianti verticali

All’interno della linea metropolitana e sugli impianti verticali i flussi dei passeggeri sono disciplinati in modo diverso

Le nuove disposizioni garantiscono spostamenti più ordinati e limitano gli incroci di persone con direzioni diverse. Dove possibile, gli accessi che prima erano promiscui, sono stati destinati esclusivamente all’entrata o all’uscita dei passeggeri.

 

Durante gli spostamenti in metropolitana e negli impianti verticali è necessario mantenere la destra e seguire le disposizioni indicate nei pannelli informativi; le indicazioni a terra segnano lo spostamento verso la banchina di accesso ai treni o di uscita dalla stazione.

In molte zone di possibile incrocio, il percorso destinato allo spostamento dei passeggeri in entrata e uscita è delimitato da una linea gialla di suddivisione. È importante rispettare tale demarcazione, per evitare l’incrocio dei due flussi opposti.

 

Per lo stesso motivo, è fondamentare attendere in modo ordinato la discesa dei passeggeri in arrivo prima di procedere all’entrata in vettura, prestando attenzione alle distanze interpersonali e alla segnaletica sul pavimento.

Si richiede la massima collaborazione nel rispettare le indicazioni e le disposizioni impartite dai conduttori di impianto, dal personale AMT e dagli annunci sonori.

 

Maggiore pulizia

Abbiamo adottato nuovi e più efficaci sistemi di sanificazione dei nostri mezzi ed abbiamo ulteriormente intensificato le pulizie ed aumentato la frequenza degli interventi.

Sono stati avviati ulteriori interventi di sanificazione “volante” dei bus ai capolinea. Le nuove disposizioni riguardano i capolinea di via Degola, piazza Vittorio Veneto, Principe e via Fanti D’Italia, che si aggiungono a quelli di Brignole e Ceccardi già presidiati da inizio emergenza.

Le attività di sanificazione ai quattro nuovi capolinea si svolgono dal lunedì alla domenica con questa modalità: dalle ore 8 alle ore 13 il presidio dei mezzi sarà effettuato in via Degola e a Principe, dalle ore 13 alle ore 19 interesserà i bus presenti ai capolinea di Vittorio Veneto e Fanti D’Italia.

Ai capolinea di Brignole e Ceccardi la sanificazione continua, invece, dalle 8 alle 19.

Gli interventi in linea si aggiungono alla quotidiana attività di sanificazione effettuata in rimessa durante il giorno e nelle ore notturne.

 

Attività di sanificazione

BUS

La sanificazione dei bus avviene quotidianamente in tutte e cinque le rimesse aziendali: Staglieno, Gavette, Mangini, Sampierdarena e Cornigliano. Le attività di pulizia e di sanificazione vengono effettuate sia durante il giorno sia alla notte. L’obiettivo aziendale è di garantire la sanificazione di ogni mezzo prima che entri o rientri in servizio.

Gli interventi di sanificazione prevedono due tipologie di attività. La prima procedura prevede l’impiego di atomizzatori che nebulizzano all’interno dei bus perossido di idrogeno. Questa attività viene svolta durante il giorno da operatori specializzati e permette di intervenire in maniera efficace sui mezzi, sanificando tutti gli spazi interni delle vetture, compresi, oltre a tutte le strutture di appoggio, anche vetri e sedili. Presso la rimessa Mangini l’utilizzo degli atomizzatori è stato introdotto, in via sperimentale, anche durante la notte. Progressivamente la sperimentazione verrà estesa anche alle altre rimesse.

La seconda procedura prevede la disinfezione dei bus mediante un prodotto disinfettante e detergente a base alcolica utilizzato per preservare le superfici dalla contaminazione di batteri, virus e funghi. Vengono trattati in particolar modo i mancorrenti, tutti i punti di appoggio del pubblico, i pulsanti, le maniglie e il posto guida. Questa attività viene svolta durante le ore notturne.

L’insieme di queste due attività di pulizia accurata e disinfenzione fa sì che ogni giorno tutti i bus che svolgono servizio al pubblico siano sanificati a tutela dei viaggiatori e del personale aziendale.

 Metropolitana

Analoga attività di sanificazione viene effettuata in metropolitana. Di giorno la pulizia approfondita con prodotto detergente e disinfettante a base alcolica viene eseguita da operatori addetti durante la fase di inversione dei treni al tronchino di Brin. Durante questo tempo sul treno vengono trattati e sanificati mancorrenti, maniglie, pulsantiere e posto guida del macchinista. Di notte i treni vengono trattati e sanificati con gli atomizzatori che nebulizzano perossido di idrogeno.

 Impianti verticali e ferrovia Genova Casella

L’attività di sanificazione riguarda quotidianamente anche gli impianti verticali (funicolari, ascensori e cremagliera) e la ferrovia Genova Casella. In particolare:

sugli impianti verticali viene eseguita tutti i giorni attività di sanificazione di corrimano, pulsantiere, punti di contatto, sostegno, appoggio, pulpiti, maniglie di finestre e porte con l’utilizzo di sanificanti a base di cloro;

sulla ferrovia Genova Casella viene eseguita attività di sanificazione di corrimani, pulsantiere, punti di contatto, sostegno, appoggio, pulpiti, sedili, maniglie di finestre e porte con l’utilizzo di sanificanti a base di cloro.

Luoghi aperti al pubblico

Le operazioni di sanificazione vengono effettuate quotidiamente anche nei centri aperti al pubblico: biglietterie ed esattoria, con particolare attenzione a banconi, vetri, mancorrenti, spazi di appoggio.

 Emettitrici in metropolitana e presso gli impianti verticali

Presso le emettitrici presenti nelle stazioni della metropolitana e negli impianti verticali sono state installati dispenser di gel disinfettante, così che chi effettua l’acquisto di titoli di viaggio possa farlo in tutta sicurezza igienizzando le mani prima e dopo l’operazione.

Guarda il video:

 

Fare il biglietto e ricaricare l’abbonamento

I biglietti e tutti gli abbonamenti possono essere acquistati facilmente:

  • tramite APP AMT: pagamento con carte di credito, Google Pay e ApplePay, anche il biglietto singolo solo AMT oppure integrato con Trenitalia
  • tramite le emettitrici presenti sul territorio e le cinque nuove emettitrici smart sul territorio (ospedale Gaslini, stazione metropolitana di Darsena, San Giorgio e Sarzano) permettono di ricaricare gli abbonamenti su CityPass, anche agevolati e acquistare i biglietti cartacei, pagando esclusivamente con bancomat e carte di credito
  • tramite il sito AMT
  • via sms al 4850209: con credito telefonico, purchè il gestore telefonico sia Wind, Tre, Tim e Vodafone

I titoli di viaggio si possono inoltre acquistare presso le biglietterie AMT  mentre negli Uffici Postali e gli spazi Iren  è possibile rinnovare gli abbonamento annuali e mensili. Una rete di rivenditori autorizzati che espongono il logo AMT distribuiscono i principali biglietti cartacei.

Tessere agevolate

Le agevolazioni scadute o in scadenza a partire dal 1° febbraio 2020 sono prorogate per questo periodo di emergenza sanitaria.  Con questa disposizione i titolari di abbonamenti agevolati potranno rinnovarli fino alla data indicata anche senza presentare la consueta documentazione, compreso l’ISEE oggi difficoltoso da ottenere a causa della chiusura di numerosi CAF sul territorio. Si precisa che questa misura non modifica la durata degli abbonamenti che conservano la loro naturale scadenza.

È inoltre possibile acquistare/rinnovare gli abbonamenti agevolati da questo sito sito

Per qualsiasi informazione il nostro Servizio Clienti  è a disposizione al numero 848 000 030 oppure 010 5582414, dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 16.30 o via mail servizioclienti@amt.genova.it

La responsabilità individuale è fondamentale, aiutaci a viaggiare meglio

Ti ringraziamo per la collaborazione.