Testo Comunicato

A Genova la Commissione Urban Life di UITP Amt tra i membri permanenti

Pubblicato il: 16/09/08 alle: 4:00 PM

Sviluppo del trasporto pubblico, domanda crescente di mobilità, inclusione sociale: sono questi alcuni dei temi che ha trattato la Commissione 'Urban Life' di UITP, riunita ieri e oggi a Genova.
Composta da rappresentanti di pubbliche amministrazioni e aziende di trasporto pubblico internazionali, il gruppo di esperti fa tappa a Genova grazie al coinvolgimento, come membro permanente, di Bruno Sessarego Presidente di Amt.
La crescente rappresentatività di Amt in ambito UITP, (che opera per lo scambio di esperienze e sinergie nel campo del trasporto pubblico e conta, a livello globale, 3.100 iscritti di 91 paesi membri) si deve attribuire anche al modello gestionale pubblico/privato, considerato, tra le realtà italiane, un esempio da seguire, al livello della realtà internazionale.
All'apertura dei lavori, è stato l'Amministratore Delegato di Amt, Hubert Guyot, a fare il punto sul trasporto pubblico genovese, ripercorrendo, dati alla mano, le tappe del risanamento economico e del miglioramento del sistema di trasporto pubblico genovese.
E' Bruno Sessarego, membro della Commissione e, da gennaio, anche Presidente del Gruppo di Lavoro UITP 'Trasporto Pubblico ed Eventi Eccezionali', a fare il punto sui lavori: 'Sono molto soddisfatto per almeno due ragioni: in primo luogo per il sincero entusiasmo che, nei miei colleghi stranieri, profondi conoscitori di tante realtà urbane, ha suscitato la scoperta di Genova, e in secondo luogo per le sincere espressioni di stima manifestate per il sistema di trasporto pubblico di Amt'.


La commissione Urban Life di UITP
'Urban Life' è la commissione di UITP che si occupa in particolar modo di rapporto tra città e trasporto pubblico, mettendo a fattor comune l'esperienza internazionale dei membri per individuare strategie e attività che possano poi essere suggerite o sollecitate alle pubbliche amministrazioni a diversi livelli (Unione Europea, Stati Membri, realtà politiche locali).
La commissione, oggi composta da rappresentanti di Belgio, Francia, Inghilterra, Italia, Olanda, Portogallo, Romania, Svezia e Svizzera, riunisce 25 rappresentati di trasporto pubblico, che si confrontano con l'obiettivo di rimarcare il ruolo fondamentale del trasporto pubblico e condizionare le scelte politiche, individuando i bisogni di mobilità delle città e perseguendo obiettivi economici, sociali e ambientali.
Tra l'agenda della Commissione, che lavorerà anche oggi nel capoluogo ligure, oltre alla visita alla rete del trasporto pubblico genovese unica nel suo genere per numero di modalità integrate fra loro (a Genova sono 7: bus, filobus, metro, funicolari, ferrovia a cremagliera, ascensori e trasporto via mare), anche l'inclusione sociale nel governo del tpl, la crescita del trasporto pubblico e la domanda di mobilità.
Il lavoro della Commissione affronta anche aspetti legati agli sviluppi futuri del trasporto pubblico nelle aree urbane e, più in particolare, le strategie da sviluppare per far crescere sempre di più il ruolo del trasporto pubblico nell'agenda politica.